Home / News / Cina – epidemia nuovo Coronavirus

Cina – epidemia nuovo Coronavirus

Il 31 dicembre 2019 l’autorità sanitaria di Wuhan (Cina) ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l’insorgenza nella città di Wuhan (provincia di Hubei) di casi di polmonite ad eziologia inizialmente ignota ed in seguito confermata di natura virale.

L’agente responsabile è un nuovo coronavirus (2019nCoV) strettamente correlato a quello della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e della sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS-CoV).

Per la maggior parte dei casi l’ infezione è risultata epidemiologicamente associata al mercato cinese di Wuhan, dove vengono venduti frutti di mare, ma anche pollame, serpenti, pipistrelli e altri animali da allevamento.

La fonte di infezione del nuovo coronavirus potrebbe essere di origine animale?

Un recente lavoro pubblicato sul Journal of American Virology (22 gennaio 2020), sostiene che il nuovo virus derivi da una ricombinazione tra il virus della SARS ed un virus sconosciuto e che il serbatoio dello stesso potrebbe essere un serpente.

Altri studi attribuiscono il ruolo di serbatoio di infezione ad un visone.

Si tratta in ogni caso di ipotesi che necessitano  conferme, al riguardo l’OMS dichiara che al momento “la fonte di questo nuovo virus non è ancora nota” e che “numerosi coronavirus noti circolano in animali senza aver ancora infettato esseri umani”.

Ad oggi per certo si sa che la trasmissione del virus avviene per contatto diretto tra  uomo e uomo anche in assenza di sintomi.

La nuova variante virale mostra un indice di mortalità inferiore a quello della SARS e della MERS ma si presenta decisamente più contagiosa, infatti l’infezione è in costante aumento, dalla Cina si sta espandendo a tutti i continenti esclusa l’Africa.

L’OMS sta monitorando attentamente la situazione ed è regolarmente in contatto con le autorità nazionali cinesi per fornire il supporto necessario.

In Italia la situazione è tenuta  costantemente sotto controllo dal Ministero della Salute, che pubblica ogni nuovo aggiornamento sul suo sito.

E’ stata attivata una task force dedicata che opera in linea con le indicazioni dell’OMS.

L’ISS ha inoltre attivato sul portale Epicentro una specifica sezione relativa ai coronavirus a supporto di cittadini e operatori sanitari.

Una strategia valida secondo OMS e OIE prevede l’attivazione di una rete di epidemio sorveglianza che lavori nell’ottica del “One Health”, assicurando  una globale collaborazione tra medici e veterinari.

Di seguito si riportano alcuni link di approfondimento e aggiornamento.