DISCIPLINARE PER ADOZIONI CANI OGGETTO DI CONFISCA E SEQUESTRO

DISCIPLINARE PER ADOZIONI CANI OGGETTO DI CONFISCA E SEQUESTRO

Premesso che:

  • Ai sensi dell’art. 3 della Legge 189/2004, gli animali oggetto di provvedimento di sequestro o di confisca a norma del codice penale, sono affidati ad associazioni o enti individuati dal Ministero della Salute con decreto di riconoscimento valido per tutto il territorio nazionale e che le sanzioni ricavate dalle violazioni della Legge 189/2004 affluiscono in un apposito capitolo del bilancio dello Stato, finalizzato alla ripartizione del fondo alle associazioni e agli enti affidatari.
  • Il Centro di Riferimento Regionale di Igiene Urbana Veterinaria (CRIUV) istituito con delibera di Giunta della Regione Campania 1940/09 ha, tra le proprie finalità, quella di studiare modelli innovativi per il controllo del randagismo, del benessere animale e delle attività’ di igiene urbana veterinaria;
  • Le strutture individuate dalle Legge 189/2004 non sempre riescono a garantire adeguate condizioni di benessere dei soggetti ricoverati, necessarie alla maturazione psichica ed al corretto accrescimento somatico dei cani ricoverati, soprattutto se cuccioli.

Il CRIUV intende individuare un gruppo di privati cittadini che abbiano idonei requisiti all’affido in custodia temporanea del “bene” sottoposto a sequestro o confisca.

Il CRIUV, dopo la valutazione del comportamentalista (che verificherà la composizione del nucleo familiare, presenza di altri animali, spazi a disposizione, caratteristiche dell’animale), attraverso accertamenti fatti dal Servizio Veterinario individuerà il cittadino più idoneo all’affido ai fini di una migliore collocazione dell’animale sequestrato.

Le persone valutate idonee verranno inserite in un registro, allo scopo creato e tenuto presso la sede del CRIUV, che riporterà, i loro nominativi e verrà costantemente aggiornato.

Tale registro potrà essere messo a disposizione della competente A.G., mediante appositi protocolli di intesa, come scelta alternativa di ricovero alle strutture autorizzate ai sensi della Legge 189/2004.

La custodia in affido, in anonimato, potrà diventare, successivamente, definitiva solo su autorizzazione della competente A.G. alla quale il CRIUV fornirà anche una valutazione comportamentale e sanitaria.

I cittadini che fanno richiesta di essere inseriti nell’Albo degli Affidatari devono registrarsi attraverso il sito CRIUV alla sezione “form on line affido giudiziario Regione Campania ” e rispettare precisi requisiti.

REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE:

  1. Cittadinanza Italiana e maggiore età;
  2. Non essere titolari di allevamenti e/o di strutture preposte alla vendita /ricovero di cani;
  3. Non avere carichi pendenti e non avere iscritti a sé reati connessi con il maltrattamento e con il traffico illecito di animali;
  4. Essere in grado di assicurare tutte le cure del caso, anche veterinarie, necessarie al mantenimento del soggetto in condizioni di benessere.

Essi dovranno inoltre:

  1. Collaborare con le Autorità’ competenti per l’espletamento di eventuali indagini sanitarie;
  2. Non cedere a terzi l’animale durante il periodo di affido temporaneo, laddove il cambio di affidatario non abbia valida motivazione e non sia autorizzato delle Autorità’ Competenti.
  3. Comunicare in tempo utile l’eventuale subentrata impossibilità a continuare a far parte dell’elenco del registro.

Il Direttore C.R.I.U.V.
Dott. Vincenzo Caputo

Vai alla scheda di iscrizione

Comments are closed.