Home / Uova e derivati / Efsa: prolungare la data di scadenza aumenta il rischio per il consumatore, a meno che le uova non vengano refrigerate

Efsa: prolungare la data di scadenza aumenta il rischio per il consumatore, a meno che le uova non vengano refrigerate

Raw Organic Brown Eggs in a BasketL’Efsa – Autorità europea per la sicurezza alimentare, ha presentato un parere scientifico sul rischio derivante dal consumo di uova oltre la data di scadenza. La dott.ssa  Antonia Ricci, direttore del Centro di referenza nazionale e Laboratorio di Referenza OIE per le salmonellosi dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, ha predisposto,  un documento scientifico in cui si afferma  che “negli ultimi tempi si sente molto parlare della possibilità di consumare alimenti scaduti, per ridurre lo spreco alimentare. Bisogna sempre però mettere in primo piano la salute dei consumatori, e questo documento dell’EFSA dimostra che non rispettare le date di scadenza può comportare dei rischi. È quindi importante non consumare uova scadute, ed è altrettanto importante mantenere sempre le uova in frigorifero. Quando si preparano alimenti a base di uova crude (maionese, tiramisù), le uova devono essere freschissime, per non incorrere nel rischio di una salmonellosi”.

Gli esperti Efsa concordano sul fatto che la refrigerazione sia l’unico modo per contenere questo rischio e rallentare la replicazione di Salmonelle eventualmente presenti all’interno delle uova. Tuttavia, evidenzia il comunicato, se le date di commercializzazione e di consumo fossero posticipate di tre settimane, il rischio aumenterebbe anche per le uova refrigerate.