Home / Antibiotico resistenza / Giornata Europea dell’Antimicrobico Resistenza: 18 novembre 2019

Giornata Europea dell’Antimicrobico Resistenza: 18 novembre 2019

Il 18 novembre si celebra la Giornata europea dell’Antibiotico Resistenza.

Tale evento, previsto nell’ambito della settimana mondiale sull’uso consapevole degli antibiotici (13-19 novembre), ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antibiotici, nonché sull’uso prudente degli stessi.

Gli antibiotici, sono sostanze usate per eliminare i microrganismi o per interromperne la crescita. Sono comunemente usati in medicina umana e veterinaria per curare un ampio ventaglio di malattie infettive.

Per antimicrobico resistenza (AMR) si intende la capacità che i microrganismi sviluppano per resistere ai trattamenti antimicrobici.

L’uso scorretto o l’abuso di antibiotici rappresentano la causa della crescita e della diffusione di microorganismi resistenti alla loro azione, con conseguente perdita di efficacia delle terapie e gravi rischi per la salute pubblica.

Se L’AMR insorge in batteri zoonotici presenti negli animali e negli alimenti, può compromettere l’efficacia delle terapie delle malattie infettive nell’uomo.

fonte EFSA

In ambito di sicurezza alimentare i responsabili delle politiche hanno il compito di tutelare i consumatori dai rischi connessi alla filiera alimentare.

A tal fine il Ministero  della Salute ha previsto il: “Piano nazionale di contrasto all’antimicrobico-resistenza (PNCAR) 2017-2020”.

Basato su un approccio intersettoriale, il PNCAR individua strategie coerenti con le indicazioni fornite dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), nell’ottica dell’approccio one health, “una salute” atte a contrastare in maniera efficace un fenomeno, che non riguarda solo l’ambito umano, ma interessa da vicino anche il settore veterinario e quello della produzione degli alimenti e la sicurezza ambientale.

Per guidare e dare piena attuazione al Piano e alla strategia nazionale di contrasto in esso delineata, all’interno della DGPREV del Ministero è stato istituito un Gruppo tecnico di coordinamento, monitoraggio e aggiornamento del Piano e della Strategia nazionale di contrasto dell’AMR.