Home / News / Lotta alle zanzare: in Italia è attiva la nuova app” Mosquito Alert”

Lotta alle zanzare: in Italia è attiva la nuova app” Mosquito Alert”

E’ finalmente disponibile anche in Italia l’App Mosquito Alert: un’applicazione che consente di tipizzare e conoscere le zanzare che nei mesi estivi popoleranno le nostre regioni e di combatterne le infestioni.

Grazie a tale sistema sarà sufficiente una semplice foto dell’insetto perché l’ app la trasmetta, per la tipizzazione di specie, alla task force ovvero un comitato di esperti entomologi dell’Università Sapienza di Roma e dell’Ateneo di Bologna, dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie e del MUSE di Trento.

Già utilizzata in Spagna, l’app ha consentito di tracciare l’invasione da parte di nuove specie, e di identificare le regioni e/o aree più infestate intervenendo con opportune misure di controllo.

La Task Force di Mosquito Alert Italia si fa promotrice dell’iniziativa nel nostro Paese, senz’altro uno dei più infestati d’Europa, dove le zanzare non rappresentano solo una fonte di fastidio (spesso elevato), ma possono trasmettere virus capaci di provocare serie patologie all’uomo come il virus della West Nile Disease, o quelli tropicali della Chikungunya e della Dengue.

Mosquito Alert è un progetto di scienza partecipata (citizen science) come ormai ne esistono diversi che grazie all’aiuto dei cittadini consentono di raccogliere preziose informazioni sulla biodiversità, sulle specie invasive, sui rifiuti in plastica, sulla qualità dell’aria e dell’acqua, sull’inquinamento acustico e luminoso.

Il dottor Beniamino Caputo, ricercatore della Sapienza e coordinatore dell’applicazione per l’Italia, invita i cittadini a scaricare sul proprio telefono cellulare  l’app gratuita Mosquito Alert ed a ricordare che , ogni qual volta avvistano o riescono a catturare una zanzara, anche dopo averla colpita per autodifesa, possono inviarne una fotografia tramite la stessa app. L’app consente anche di segnalare semplici casi di punture o indicare la presenza di raccolte d’acqua stagnante dove possono svilupparsi le zanzare . L’applicazione fornisce altresì un indirizzo a cui eventualmente inviare l’intero esemplare.

In cambio, gli utenti potranno conoscere la specie che li infastidisce, informarsi sui rischi sanitari connessi ed avere accesso ad una mappa delle diverse specie presenti sul proprio territorio.

L’applicazione è scaricabile dall’”app store” sia dei dispositivi “Apple” che “Android”.