Home / Malattie trasmesse dagli alimenti e dagli animali / Mucca Pazza : l’ U.E. revoca il divieto di usare negli allevamenti mangimi con proteine animali

Mucca Pazza : l’ U.E. revoca il divieto di usare negli allevamenti mangimi con proteine animali

Come riportato dal quotidiano britannico “The Guardian”, l’Unione Europea ha deciso martedì 22 giugno di eliminare il divieto di somministrazione negli allevamenti di mangimi a base di proteine animali trasformate (PAP). La decisione è stata approvata da tutti gli Stati membri con l’astensione solo di Francia e Irlanda e la modifica entrerà in vigore nel prossimo mese di agosto.

L’uso di proteine ​​animali trasformate (PAP) ricavate da carcasse di mammiferi nell’alimentazione animale, era stato vietato in Europa nel 1994, a seguito della comparsa di casi di “Mucca Pazza “(encefalopatia spongiforme bovina – BSE).

La prima segnalazione di BSE risale al 1986 nel Regno Unito dove la malattia si diffuse per l’abitudine degli allevatori di nutrire il bestiame con la farina di carne e di ossa di animali morti e infetti. A causa di questa malattia più di quattro milioni di bovini furono macellati nel Regno Unito e 178 persone morirono, dopo aver contratto la variante umana – la malattia di Creutzfeldt-Jakob – trasmessa all’uomo consumando carne bovina infetta.

Nel 2001, per evitare la contaminazione incrociata, il divieto di utilizzare mangimi arricchiti con proteine animali fu esteso a tutti i tipi di allevamento.

Tuttavia l’ultima segnalazione di BSE nei bovini in Europa risale al 2016, pertanto ad oggi 24 dei 27 Stati membri classificano come “trascurabile” il rischio di comparsa di nuovi casi di malattia: la Commissione europea ha informato i deputati che non sussistono rischi per la salute in  seguito alla somministrazione di PAP di suini e insetti al pollame, o all’uso di PAP di pollo nei mangimi per maiali.

“Gli standard internazionali includono solo un divieto di alimentazione da ruminanti a ruminanti”, ha scritto la Commissione, che ha stabilito che rimarrà in vigore il divieto di utilizzare proteine animali trasformate esclusivamente nei mangimi per i ruminanti.

In contrasto con la Decisione della commissione Europea, il Regno Unito continuerà a vietare l’uso di PAP negli allevamentiUn portavoce britannico del Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali ha dichiarato: “Il Regno Unito si impegna a mantenere i più elevati standard di benessere degli animali e biosicurezza e, a seguito della separazione dall’UE, non ha alcun obbligo legale di implementare questa tipologia di cambiamenti.

Fonte : The Guardian – Tue 22 Jun 2021