Home / Malattie trasmesse dagli alimenti e dagli animali / Nuovo Rapporto EFSA/ECDC sulle malattie di natura zoonosica

Nuovo Rapporto EFSA/ECDC sulle malattie di natura zoonosica

E’ stato pubblicato il nuovo Rapporto EFSA /ECDC sulle malattie zoonotiche in Europa.

I dati si riferiscono al 2019, e sono stati raccolti in 28 Stati Membri dell’UE ed in 8 Paesi non UE. Le malattie gastrointestinali più segnalate nell’Unione dal 2005 ad oggi si confermano la Campilobatteriosi e la Salmonellosi.

A seguire le altre infezioni più segnalate sono state quelle da Escherichia coli, in particolare i ceppi produttori di shigatossine da Yersinia e da Listeria.

Il Rapporto ha esaminato anche le cause dei focolai di malattie di origine alimentare nell’UE per le quali la Salmonella continua ad essere l’agente più frequentemente rilevato con 926 focolai umani. Le fonti più comuni di infezione sono risultate le uova e i prodotti a base di uova.

Nel pesce e nei prodotti della pesca i Norovirus sono risultati responsabili del numero più alto (145) di casi da consumo alimentare di prodotti ittici.

Tuttavia nel complesso, i focolai di origine alimentare sono in diminuzione. Nel 2019 sono stati segnalati 5.175 focolai di origine alimentare, in calo del 12,3% rispetto al 2018.

Il rapporto include anche dati su Mycobacterium bovis / caprae, Brucella, Yersinia, Trichinella, Echinococcus, Toxoplasma gondii, rabbia, febbre Q, virus del Nilo occidentale e tularemia.