Home / Pnr / Piano Nazionale Residui 2018

Piano Nazionale Residui 2018

Il Piano Nazionale Residui (PNR) è un piano di sorveglianza predisposto al fine di svelare o verificare l’utilizzo di sostanze vietate, la somministrazione abusiva di sostanze autorizzate, la conformità dei residui di medicinali veterinari con i limiti massimi di residui (LMR) e le quantità massime di contaminanti ambientali fissate dalla normativa nazionale e comunitaria. Tale attività rientra tra gli indicatori veterinari dei Livelli Essenziali di Assistenza per la certificazione delle Regioni e Province Autonome.

E’ frutto della dalla collaborazione tra Assessorati Regionali, Servizi Veterinari (SV), Nuclei Operativi Regionali di Vigilanza (N.O.R.V.) e Istituti Zooprofilattici Sperimentali (II.ZZ.SS.).

Il Ministero della Salute, ai sensi del D.lgs 158/2006 ,coordina le attività dei servizi centrali e regionali incaricati della sorveglianza sui vari residui, aggiorna annualmente il Piano e trasmette semestralmente  i  risultati alla Commissione europea.

In base ai casi di allerta originati nel 2017 e di particolari problematiche riscontrate a livello europeo, nazionale e locale sono state  inserite nel PNR per il 2018 la ricerca del Fipronil in uova, volatili da cortile e vitelli e del Fluralaner nel pollame.

Conforme ai parametri di legge la quasi totalità dei campioni esaminati durante il 2016. I campioni che hanno fornito risultati irregolari per la presenza di residui sono stati complessivamente  49 su 41.082 ( pari al 0,12 % ).

Questo è il dato principale della relazione sui controlli ufficiali, eseguiti in attuazione del Piano nazionale per la ricerca dei residui (PNR) negli animali e nei prodotti di origine animale, come miele, latte, uova.