Home / Latte e derivati / Progetto per la valutazione e la prevenzione dell’esposizione alimentare a contaminanti tossici persistenti ed emergenti, attraverso lo studio della dieta e la messa a punto di metodi di rilevazione innovativi: risultati preliminari

Progetto per la valutazione e la prevenzione dell’esposizione alimentare a contaminanti tossici persistenti ed emergenti, attraverso lo studio della dieta e la messa a punto di metodi di rilevazione innovativi: risultati preliminari

Tratto da PREVIENI 2009

In generale, l’esposizione a contaminanti tossici persistenti nella popolazione avviene soprattutto attraverso gli alimenti. Dati provenienti dai piani di monitoraggio ambientale ed alimentare, su base georeferenziata, nonché indagini epidemiologiche descrittive condotte sulla popolazione attraverso i registri tumori e malformazioni, indicano le aree del territorio in cui potenzialmente la popolazione è maggiormente esposta a tali contaminanti.
Il monitoraggio dei contaminanti tossico-persistenti quali PCDDs, PCDFs, DL-PCBs, NDL-PCBs, BRFs, PFOC, in particolare in alcuni alimenti più suscettibili di contaminazione (es: pesci) rappresenta uno strumento indispensabile per la valutazione dell’esposizione umana a tali sostanze .
Questo progetto di ricerca ha lo scopo di:
1) innovare e implementare la valutazione dell’esposizione alimentare, considerando gli alimenti realmente assunti dal consumatore.
2) sviluppare tecniche innovative per lo screening/ routine rapidi di sostanze tossiche presenti negli alimenti, di particolare rilevanza per la Sanità Pubblica nell’ambito della sicurezza alimentare, e applicabili nell’ambito di sistemi di autocontrollo basati sull’analisi del rischio, secondo i criteri del “pacchetto igiene”.
.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.