Home / Allerte alimentari / Raccomandazione: sconsigliato il consumo di miele di rododendro di origine turca per presenza di tossine nocive

Raccomandazione: sconsigliato il consumo di miele di rododendro di origine turca per presenza di tossine nocive

L’Istituto federale per la valutazione dei rischi tedesco (BfR) ha segnalato ai Paesi membri, la presenza in confezioni di miele di rododendro proveniente dalla regione turca del Mar Nero,di una tossina nota con il nome di graianotossina.

Tale tossina si rende responsabile di gravi episodi di intossicazione acuta nell’uomo, caratterizzati da sintomi quali capogiri, ipotensione, bradicardia, paralisi, nausea, vomito e diarrea.

Le graianotossine si trovano nelle piante e  sono particolarmente diffuse nelle specie di rododendro provenienti dalla regione turca del Mar Nero. Il consumo di miele di rododendro da parte dell’uomo può causare un’ intossicazione acuta con immediata richiesta d’ intervento medico. Vi sono diversi dati in bibliografia riguardo tale tipologia di intossicazione nota anche col nome di “avvelenamento da rododendro”,  “intossicazione da miele pazzo”, o “avvelenamento da graianotossine”, etc

Il BfR raccomanda di non consumare miele proveniente dall’ area costiera turca  del Mar nero, in quanto le concentrazioni di graianotossina presenti in tale alimento potrebbero costituire un grave rischio per la salute umana.